Ballot: da Indianapolis a Chantilly 2

Dopo aver dedicato il precedente articolo a due vetture di importanza storica elevatissima come la 5/8 LC Indianapolis e la 3/8 LC Grand prix, il presente vuole focalizzarsi su altre due vetture da corsa che non hanno visto la rifulgere la luce del trionfo in patria che le altre hanno goduto.

La prima vettura di cui vogliamo parlare è la 3/8 C, una sorta di prototipo per affrontare Indianapolis con il ridotto motore a tre litri. L’abilità di Ballot di adattasi velocemente alle nuove norme ne ha poi permesso l’affermarsi tra le vetture più competitive con l’evoluzione del presente modello, vale a dire il sopracitato 3/8 LC Grand Prix. Questo modello somiglia però maggiormente una vettura da turismo che a una monoposto come il successore e un sedile di maggiori dimensione per il copilota ne testimonia l’anima più per al strada che per la pista. La linea estremamente affusolata però ne testimonia il puro intento sportivo.

Il secondo modello di cui vogliamo parlare è la Ballot 2LS del 1922 che fece parte della collezione, se così si può chiamare, di Sir Malcolm Campbell che l’acquisì insieme ai diritti di importatore in Inghilterra di Ballot e con cui corse regolarmente a Brooklands. Questa vettura, il cui motore ridotto a due litri non deve trarre in inganno, rappresentava un’ulteriore evoluzione rispetto alle agguerrite concorrenti di Indianapolis e, potendo contare su un peso di molto ridotto grazie al più leggero motore da quattro cilindri, ha potuto a lungo competere sui principali campionati europei. La magnifica carrozzeria di questo esemplare, espressamente voluta da Campbell, venne realizzata da Park Ward.

Sebbene queste due vetture non abbiano goduto dei successi che le precedenti hanno portato a Ballot, è innegabile il fascino che possono trasmettere all’osservatore e, non ne dubitiamo, al pilota. Entrambe, ma in particolare la tre litri, rappresentano bene quello spirito francese che aleggiava nei primi anni ’20 che venne poi espresso in pieno dalla Bugatti 35 B, massimo rappresentante dell’auto da corsa francese.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...